Referendum Costituzionale e voto dall’estero o fuori dal comune di residenza: come funziona?

Non solo gli iscritti all’AIRE, fino all’8 Ottobre 2016 anche gli studenti in Erasmus e i cittadini temporaneamente all’Estero avranno la possibilità di registrarsi e votare.

aire-2

Come può votare chi è iscritto all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero?

Il Cittadino italiano deve assicurarsi in primis che il Consolato abbia l’indirizzo di residenza (all’estero) corretto per potergli spedire il plico elettorale. Il plico si riceve a casa un paio di settimane prima del voto e potrà quindi essere usato per votare per posta. Se invece si desidera votare in Italia è necessario comunicare la propria intenzione al Consolato il prima possibile. È sufficiente una domanda in carta libera che specifichi il nome e cognome, il luogo e la data di nascita, il luogo di residenza, il Comune italiano di iscrizione Aire, la fotocopia del documento di identità, la data e la firma dell’elettore in questione. La domanda potrà essere consegnata a mano oppure inviata per email, posta, fax al Consolato e vale per una sola votazione. È importante che si indichi il referendum per il quale si chiede di votare in Italia. Da quando la data del referendum viene fissata si hanno solo dieci giorni per presentare la domanda.

Cosa deve fare chi invece si trovasse all’Estero alla data del voto, ma senza essere iscritto all’AIRE?

Possono votare per corrispondenza i cittadini italiani che si trovano temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche, per un periodo di almeno tre mesi (comprendente la data di votazione). Analoga modalità è prevista per i familiari conviventi. Per votare, ricevendo al domicilio estero il plico con la scheda, gli elettori devono trasmettere – per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure, per consegna a mano anche da persona diversa dall’interessato – un’apposita opzione al comune italiano di residenza, allegandovi copia del proprio documento di identità.

Qui è possibile trovare il modulo compilabile online che deve pervenire al Comune di residenza italiano entro Sabato 8 Ottobre 2016 accompagnato da copia del documento di identità se si desidera votare al Referendum Costituzionale che si terrà nella sola giornata di Domenica 4 Dicembre 2016 in Italia.

Annunci